fbpx
Cerca
Le prese elettriche in bagno: cosa fare e cosa non fare

Le prese elettriche in bagno: cosa fare e cosa non fare

È una delle prime cosa a cui devi pensare quando progetti un nuovo bagno. A volte, però, la praticità ti fa sottovalutare la sicurezza. Quanti dei tuoi accessori bagno funzionano a corrente? Termoarredo, asciugacapelli, caricatore dello spazzolino da denti, ecc. Per risparmiare spazio in altri locali, magari in bagno hai anche la lavatrice. Per queste ragioni devi pensare bene a dove collocare i punti presa e i punti luce della tua stanza da bagno, fin dalla progettazione, da quando decidi la disposizione dei sanitari e dei mobili. I bagni, sia con vasca o con doccia, sono considerati “luoghi a rischio aumentato” per via del contatto con l’acqua. Alcune zone di questa stanza sono più pericolose rispetto ad altre, per questo la collocazione dei sanitari è determinante per il posizionamento di prese e luci. In nome della praticità, molti dimenticano, o non considerano, un requisito di sicurezza come la distanza minima tra le fonti d’acqua e le prese elettriche che dev’essere almeno di 60 cm. Non tutti i bagni sono uguali, per questo motivo non tutte le scelte sono possibili dal punto di vista dell’impianto elettrico, vanno ponderate. Il professionista che se ne occuperà dovrà tenere conto delle diverse zone: • Zona 0: l’interno della vasca e del piatto doccia. • Zona 1: le superfici verticali sopra la vasca da bagno o sopra il piatto doccia (fino a un’altezza limite di 2,25 mt). La zona 1 non comprende la zona 0. • Zona 2: estende la zona 1 in orizzontale e verticale. • Zona 3: il resto del bagno, è lo spazio non compreso dalle altre tre zone. Anche la scelta delle lampade deve tenere conto delle peculiarità della stanza bagno, in particolare dell’umidità presente nello spazio. Scegliere quelle giuste è una questione di sicurezza, prima che estetica. Sempre per evitare inconvenienti dal punto di vista elettrico, cerca di usare un solo apparecchio per presa di corrente e niente prese multiple e ciabatte, così eviti di sovraccaricare i punti presa. Tieni conto di questi consigli quando affronti la ristrutturazione del tuo bagno, o quando ne progetti uno da zero. In entrambi i casi, se hai bisogno di aiuto puoi chiedere una consulenza ai nostri professionisti.